Esecuzioni Immobiliari: Ordinanza di vendita e delega delle operazioni di vendita
Estratto dalle linee guida approvate dal Consiglio Superiore della Magistratura. L'art. 567 c.p.c. dispone che "il creditore pignorante e ognuno dei creditori intervenuti muniti di titolo esecutivo possono chiedere la vendita dell'immobile pignorato."
A seguito dell'istanza il giudice dell'esecuzione può emettere provvedimento per l'autorizzazione della vendita (ex art. 569 c.p.c.) e delegare ad un notaio, a un avvocato ovvero a un commercialista, iscritti nei relativi elenchi di cui all'articolo 179-ter delle disposizioni di attuazione del c.p.c., il compimento delle operazioni di vendita (art. 591 bis c.p.c.).
La delega delle operazioni di vendita è stata una modifiche che, nell'ambito della riforma del processo esecutivo, ha fornito i migliori risultati poiché ha permesso di ottenere un miglioramento significativo nei tempi dell'esecuzione immobiliare e di sgravare di compiti i Giudici.
Il coinvolgimento nel processo esecutivo immobiliare di professionisti preparati iscritti agli Ordini professionali, ha comportato, per effetto della legge 3 agosto 1998, n. 302 e delle successive leggi 80/2005 e 263/2005 un crescente coinvolgimento e una responsabilizzazione dei notai, avvocati e commercialisti nelle attività che un tempo erano svolte... [continua sul sito] Fonte: Approforndimento Ateneo