Le nuove disposizione attuative in materia di ACE (Aiuto alla Crescita Economica)
L'Aiuto alla Crescita Economica è disciplinato dal D.L. 201/2011 ed è un'agevolazione il cui scopo è la capitalizzazione delle imprese, che opera detassando una parte degli incrementi di patrimonio netto tramite una deduzione dal reddito d'impresa, ma non dalla base imponibile IRAP, di un importo corrispondente al rendimento nozionale del nuovo capitale proprio.
Possono beneficiare dell'ACE le società di capitali, gli enti commerciali e le stabili organizzazioni dei soggetti non residenti, le persone fisiche esercenti attività d'impresa, le società in nome collettivo e in accomandita semplice, purché operino in contabilità ordinaria per natura o per opzione.
Il D.M. 3 agosto 2017, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 187 dell'11 agosto 2017, ha disposto nuove regole per l'attuazione dell'ACE in relazione agli effetti dei nuovi OIC introdotti dal D.Lgs 139/2015 e un nuovo meccanismo per il calcolo dell'agevolazione in capo ai soggetti IRPEF.
Il D.M. ha inserito all'art. 12 delle clausole di salvaguardia tramite cui rimangono salvi i comportamenti adottati per i periodi d'imposta precedenti a quelli in corso all'entrata in vigore del D.M 3 agosto 2017... [continua sul sito] Fonte: Approforndimento Ateneo