COLLOCAMENTO OBBLIGATORIO: CHIARIMENTI SUI CRITERI DI COMPUTO DEI LAVORATORI STAGIONALI AGRICOLI
L'Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL), con nota n. 43 del 6 marzo 2018, ha fornito chiarimenti in merito ai criteri di computo dei lavoratori stagionali agricoli ai fini della definizione dell'organico aziendale su cui conteggiare gli obblighi assuntivi del personale disabile. In particolare l'INL ha precisato che, per le attività di carattere stagionale nel settore agricolo, non va preso come riferimento l'arco temporale complessivo del rapporto per determinare il superamento o meno della durata di sei mesi, ma bisogna tenere conto delle giornate di lavoro effettivamente prestate nell'arco dell'anno solare, ancorché non continuative (si veda DPR 333/2000 e circ. Min. Lav. n. 4/2000). Di conseguenza, per uniformare l'orientamento degli Organi di vigilanza, il predetto limite semestrale per gli operai agricoli, può arrivare fino al limite delle 180 giornate di lavoro annue. Fonte: https://www.ispettorato.gov.it Fonte: News Ateneo