VIA LIBERA AL DDL DELEGA IN FAVORE DELLE PERSONE ANZIANE: LE MISURE PREVISTE
Il Consiglio dei Ministri, nella seduta n. 17 del 19 gennaio, ha approvato, con procedura d'urgenza, un disegno di legge che introduce deleghe al Governo in materia di politiche in favore delle persone anziane. Il testo prevede una riforma articolata e complessiva, di attuazione delle norme della legge di bilancio 2022 e con specifico riferimento alla categoria degli anziani non autosufficienti, con lo scopo di realizzare uno degli obiettivi del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR). Tra le misura contenute nel Ddl delega: l’istituzione dei “punti unici di accesso” (PUA) diffusi sul territorio, dove si potrà effettuare una valutazione multidimensionale finalizzata a definire un “progetto assistenziale individualizzato” (PAI), che indicherà tutte le prestazioni sanitarie, sociali e assistenziali necessarie per la persona anziana; la definizione di una specifica governance nazionale delle politiche in favore della popolazione anziana, con il compito di coordinare gli interventi; la promozione di misure a favore dell’invecchiamento attivo e dell’inclusione sociale, anche sostenendo il cosiddetto “turismo lento”; la promozione di nuove forme di coabitazione solidale per le persone anziane e di coabitazione intergenerazionale, anche nell’ambito di case-famiglia e condomini solidali, aperti ai familiari, ai volontari e ai prestatori di servizi sanitari, sociali e sociosanitari integrativi; la promozione d’interventi per la prevenzione della fragilità delle persone anziane; l’integrazione degli istituti dell’assistenza domiciliare integrata (ADI) e del servizio di assistenza domiciliare (SAD);  il riconoscimento del diritto delle persone anziane alla somministrazione di cure palliative domiciliari e presso hospice; la previsione d’interventi a favore dei caregiver familiari. Fonte: https://www.governo.it Fonte: News