ASSINDACOLF CHIEDE INCENTIVI ANCHE PER LE FAMIGLIE CHE ASSUMONO LAVORATORI DOMESTICI BENEFICIARI DEL RDC
Nel corso di un'audizione sul D.L. 4/2019 avuta in Commissione Lavoro al Senato il 4 febbraio scorso Assindacolf ha affermato che, relativamente agli incentivi destinati ai datori di lavoro che assumeranno percettori di reddito di cittadinanza, la rubrica dell'art. 8 parla solo di imprese, mentre ne dorebbero avere diritto anche le famiglie che assumono lavoratori domestici (colf, badanti, baby sitter). "Se le famiglie datrici di lavoro domestico potessero usufruire degli incentivi previsti all'art.8, non solo otterrebbero un giusto sostegno da parte dello Stato ma sarebbero anche incentivate ad assumere. Nuove assunzioni vere e, soprattutto, emersione di una quota rilevante del lavoro nero che penalizza il settore. Ricordiamo che in Italia 6 domestici su 10 sono irregolari, circa 1,2 milioni di addetti, a fronte di 800 mila lavoratori in chiaro", ha dichiarato il vice presidente di Assindacolf, Andrea Zini. Fonte: https://www.assindatcolf.it Fonte: News Ateneo