SUBORDINAZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO NEI CALL CENTER: ORDINANZA CASSAZIONE
In tema di qualificazione del rapporto di lavoro nell'ambito di un call center, va esclusa l'esistenza della subordinazione laddove la prestazione lavorativa sia contrassegnata dall'assenza di vincoli di orario e dalla mancata sottoposizione al potere direttivo e disciplinare del datore di lavoro, risultando per contro compatibili con la configurabilità del lavoro autonomo il fatto di dovere periodicamente comunicare la fascia oraria di operatività, nonché l'esercizio di saltuari controlli da parte del c.d. «team leader». Fonte: (Corte di Cassazione; sezione VI civile; ordinanza, 30-01-2019, n. 2724) - Massima a cura de "Il Foro Italiano". Fonte: http://www.foroitaliano.it Fonte: News Ateneo